Dossier di eQual su APAM

L’ennesima notizia di un rincaro dei biglietti e degli abbonamenti di Apam è il punto di partenza per trattare la situazione dei trasporti pubblici nel mantovano e approfondire quello che emerge dalle cronache locali. Per questo presentiamo un breve approfondimento sul trasporto pubblico locale.
Stando a quello che dichiara Apam, pare che gli autobus abbiano superato la valutazione di cinque dei sei parametri in materia di puntualità, regolarità, età media dei mezzi, pulizia e comfort. Con un servizio qualificato come “migliore”, il rincaro dei biglietti imposto dalla regione diventa automatico. Un miglioramento ottenuto con il taglio di 19.000 corse solo nel 2011 che si collega ad una serie di aumenti, ormai quinquennali, che hanno portato ad un rialzo medio di tredici euro per gli abbonamenti extraurbani.
Allargando poi il campo dal semplice biglietto che si oblitera sul bus alle scelte macro-economiche è possibile ricostruire una catena di interessi speculativi e di disastri amministrativi che investono più di un partito politico e più di un dirigente pubblico/privato. Mettere insieme tutti questi dati diventa il primo passo per capire come si sia arrivati fin qui e, da lì, iniziare a pensare ad una inversione di tendenza.Una “eccellenza” fatta di rincari e di tagli è una fregatura che serve solo a chi sta sulle poltrone del Cda e achi ha interesse a guadagnare sul trasporto pubblico.
Un servizio che colleghi bene e di più la provincia e il capoluogo così come i piccoli distretti produttivi intorno alla città non è utopia, una tariffazione equa che non vada a colpire chi non può fare a meno del bus e il rispetto della dignità dei lavoratori devono essere la regola.
La crisi e le spending review non possono essere spauracchi: il diritto alla mobilità e ad un trasporto pubblico di qualità non sono alienabili ma vanno presi e conquistati.

SCARICA, LEGGI E DIFFONDI IL DOSSIER COMPLETO:

Dossier APAM: Appunti sul trasporto pubblico locale

Annunci

Un commento su “Dossier di eQual su APAM

  1. Pingback: No Tav: ne va della libertà di tutti | eQual

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...