Per non dimenticare

In tempi di facili “revisionismi” e di “amnesie”, ricordiamo che nel settembre del 1943, a Mantova, gli occupanti nazisti con al seguito i fascisti, attuarono una strategia del terrore contro la popolazione per stroncarne la ribellione sul nascere: l’11 settembre venne uccisa la giovane marmirolese Giuseppina Rippa mentre dava pane ai prigionieri italiani stipati sui camion. Il giorno dopo, nei pr

essi di Belfiore, venne ritrovato il cadavere di Don Leoni dopo la sua brutale esecuzione. Con una scusa fittizia il comando tedesco ordinò inoltre la fucilazione di dieci militari prelevati a forza dal campo di concentramento del Gradaro, il 19 dello stesso mese. Questi atti furono l’inizio della occupazione nazi-fascista di Mantova. Poco tempo dopo sarebbero diventate celebri la sede delle Brigate Nere in Via Giulio Romano e Villa Gobio a Pietole per le SS come luoghi di detenzione e tortura per gli/le antifascisti/e.
★ Per non dimenticare ★
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...