11 aprile: Sportello Preqario e presentazione di “Dove sono i nostri”

11aprileVenerdì 11 aprile dalle 18.45
presso il Centro Bruno Cavalletto (Via Tezze 6/a – Mantova)

➟ Inaugurazione dello “Sportello PreQario” di eQual.

➟ Presentazione del libro: “Dove sono i nostri” – lavoro, classe e movimenti nell’Italia della crisi.
(con la partecipazione degli attivisti di Clash City Workers )

[a seguire cena a buffet di autofinanziamento ad offerta libera]

———————————————

➟ Lo Sportello PreQario è un progetto dedicato a tutte le lavoratrici ed i lavoratori precari (inclusi tirocinanti, stagisti) e ai disoccupati/e che vivono o hanno vissuto situazioni nelle quali non sono stati rispettati i loro diritti. Uno spazio di confronto e informazione sul mondo del lavoro.
Ci siamo resi conto che tanti lavoratori non sono nemmeno a conoscenza dei loro diritti e, spesso,delle caratteristiche e delle differenze delle diverse tipologie contrattuali esistenti: un lavoratore bene informato è invece più forte e consapevole.
Per questo lo Sportello PreQario vuole essere una sorta di “bussola” che sappia informare e indicare a chi e dove rivolgersi per un determinato problema di contratto (o lavoro senza contratto), per aprire una vertenza, per dire basta allo sfruttamento.
Tutti i servizi sono gratuiti: agli attivisti si affiancheranno anche consulenze legali e giuridiche con avvocati specializzati in diritto del lavoro. La condizione di precarietà ci unisce, e deve unirci anche la solidarietà a il mutuo aiuto reciproco.

———————————————

➟ Il libro “Dove sono i nostri” (La casa Usher edizioni) parla di com’è fatta la “classe” nell’Italia di oggi.
Chi sono i nostri? E dove sono? Lavoratori dipendenti, parasubordinati, produttivi e improduttivi, “finte” partite iva, Neet, immigrati: manifestazioni differenti dello stesso fenomeno, etichette e catalogazioni – molte delle quali imprecise e da sfatare – che spesso servono a frammentare ciò che in realtà è unito da interessi comuni e simili ritmi di vita. Con lo sguardo rivolto a questo campo di battaglia, questo libro vuole raccontare, con rigore e accuratezza scientifica, com’è composta la “classe lavoratrice” nell’Italia di oggi. A partire da un’analisi della struttura produttiva del nostro Paese, capiremo non solo come si produce la ricchezza, ma chi la produce, quali sono state le trasformazioni più significative del mondo del lavoro negli ultimi decenni e quali le linee di tendenza per il prossimo futuro.
Parla di lavoratori, ma, soprattutto, è un libro che serve per l’azione: è uno strumento per conoscere e intervenire sulla realtà.

Clash City Workers è un collettivo fatto di lavoratrici e lavoratori, disoccupate e disoccupati, e di quelle e quelli che vengono comunemente chiamati “giovani precari”. La traduzione del loro nome suona un po’ come “lavoratori della metropoli in lotta”. Nati alla metà del 2009, sono attivi in particolare a Napoli, Roma Firenze e Padova, cercando comunque di seguire e sostenere tutte le lotte che sono in corso in Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...