Ex piazzale Mondadori: la vergogna infinita

L‘ex p.le Mondadori è per  Mantova una ferita aperta e il simbolo del fallimento di 15 anni di governo del partito unico del cemento. Chi pagherà per quello scempio? Forse Fontanili e Burchiellaro (e i loro assessori/consiglieri) che nel 2004 diedero l’ok alla svendita del piazzale dei bus? Forse pagherà l’attuale amministrazione comunale che dopo 5 anni di promesse e rinvii lascia il cantiere peggio di come l’ha trovato? 

Per ora gli unici a pagare sono stati i cittadini: prima con la perdita della strategica autostazione a pochi passi dal centro storico e dalla stazione ferroviaria; poi con la perdita dei parcheggi a pagamento e gratuiti che si trovavano su via Conciliazione e v.le Piave; infine con il disagio provocato da un cantiere infinito e incompiuto, oramai in stato di forte degrado.

Come se tutto ciò non bastasse è stata ufficialmente confermata la beffa dello sconto del 70% (quasi 180 mila euro) sul debito che i proprietari di Piazzale Mondadori avevano contratto con via Roma. Un’operazione che aveva visto la nostra protesta in aula consigliare nel novembre 2014 (quando era stata proposta la prima volta) con striscioni e manifesti per denunciare gli “sconti di fine mandato fatti agli amici del Sindaco”. Questo ben prima che scoppiasse il caso dell’inchiesta Aemilia e Pesci e che Sodano venisse accusato di utilizzare «metodi mafiosi» per favorire il costruttore Antonio Muto, accusato di essere un affiliato all’ndrangheta.

La società Forum Mondadori è sull’orlo del fallimento (30 milioni di euro a cui vanno aggiunti altri 17 milioni provenienti da due società fallite collegate). Anche se la società dovesse salvarsi, non ripartiranno di certo i cantieri per avere altre case, uffici e negozi destinati a rimanere vuoti.
È ora di ripensare collettivamente quel progetto per riconvertirlo in qualcosa di utile per gli abitanti della città proprio ora che è rimasto sospeso: non è utopia, ma una necessità per Mantova.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...